Delen op:

Loading

Edilkamin mette a disposizione una vista di insieme dei kit di installazione. Clicca qui.

STUFE E FOCOLARI A LEGNA
D: Ho un caminetto che fa fumo, come posso risolvere il mio problema?
R: É necessario che lei verifichi l’idoneità della canna fumaria (sezione-lunghezza ecc..) del comignolo (fuori dalla zona di riflusso) e della presa d’aria esterna (assolutamente necessaria).
A tal fine può fare riferimento a quanto indicato nella scheda tecnica del prodotto.
D: Che tipo di legna devo usare per il mio caminetto?
R: Legna asciutta con una umidità di circa il 20% e con circa 2 anni di stagionatura.
D: É possibile collegare due focolari nella stessa canna fumaria?
R: NO, ogni focolare, sia esso stufa o caminetto, deve avere una canna fumaria dedicata.
D: Che volume deve avere l'ambiente dove andrò a installare il caminetto?
R: Ogni caminetto deve essere proporzionato all'ambiente in cui è installato e viceversa, al fine di evitare eccesso o carenza di riscaldamento.
Per ottenere una corretta installazione riferirsi alla scheda tecnica allegata al prodotto.
D: Perchè devo eseguire una presa d'aria esterna?
R: Perchè ogni focolare durante il suo funzionamento consuma aria dell'ambiente in cui è installato che quindi deve essere reintegrata; la mancanza di reintegro dell’aria consumata crea depressione nell’ambiente, con conseguente possibile ritorno di fumi dalla bocca del focolare.
D: Nell'installazione di una stufa è necessario rispettare distanze di sicurezza dalle pareti?
R: SI. Deve esserci una distanza minima sui lati e sul retro, soprattutto in presenza di materiali anche mediamente infiammabili (vedere scheda tecnica allegata al prodotto).
D: Quali sono le regole principali da seguire per l'installazione di un focolare o per predisporre gli allacciamenti in caso di futura installazione?
R: É indispensabile che ogni focolare sia dotato di un impianto allo stesso riservato, dalla presa d'aria, alla canna fumaria, al comignolo.
I focolari non possono usufruire di impianti in comune con altre apparecchiature quali caldaiette murali, pompe di calore, condizionatori, aspiratori, ecc..
STUFE E FOCOLARI A PELLET
D: Quale è il principale vantaggio di una stufa a pellet rispetto a una a legna?
R: L’autonomia. Una stufa a pellet può funzionare per lunghi periodi, senza presidio e senza dover essere caricata; può essere programmata per accensione e spegnimento, può essere comandata a distanza via telefono.
D: Non ho la canna fumaria, posso installare ugualmente un caminetto o una stufa?
R: NO, tutti i  focolari a pellet richiedono un tubo di scarico (canna fumaria) di soli 8/10 cm di diametro ubicata anche in posizione decentrata rispetto al focolare stesso.
Dal punto di vista funzionale, la tubazione di scarico può essere posizionata anche all’esterno (fatti salvo i necessari permessi) purché presenti un tratto verticale terminale di almeno 1,5 m.
D: É possibile utilizzare nelle stufe a pellet altri combustibili (legna, scarti di materiale organico, ecc)?
R: NO, tutto ciò che viene bruciato di diverso dal pellet compromette il funzionamento della stufa e la danneggia.
D: É necessario utilizzare sempre lo stesso tipo di pellet?
R: NO; è possibile utilizzare diversi tipi di pellet purché certificati e con dimensioni e caratteristiche indicate in scheda tecnica.
NB! Il cambio di tipo di pellet potrebbe richiedere una conseguente ritaratura dei parametri di combustione.
D: Sono necessarie particolari precauzioni per lo stoccaggio del pellet?
R: E’ sufficiente conservare i sacchetti in luogo asciutto.
D: Nel caso di stufa a Pellet è necessario far eseguire l'accensione e taratura da un personale specializzato?
R: SI, É necessario per un corretto funzionamento rivolgersi al centro assistenza tecnica di zona autorizzato Edilkamin (C.A.T.) come previsto da norma UNI 10683.
La mancata prima accensione e taratura da parte di CAT autorizzato Edilkamin non consente peraltro l’attivazione della garanzia.

D: Quale è la manutenzione ordinaria da effettuare su una stufa a Pellet?
R: Come raccomandato nella scheda tecnica allegata al prodotto, sono necessari i seguenti tipi di pulizia:
1- giornaliera (richiede pochi minuti)
2- settimanale
3- stagionale
NB! È importante seguire scrupolosamente quanto riportato nella scheda tecnica.
TERMOPRODOTTI A PELLET (TERMOSTUFE, TERMOCAMINI E CALDAIE)
D: Cosa devo predisporre per poter installare una termostufa a pellet?
R: È necessario predisporre:
- Condotto scarico fumi di 8 o 10 cm di diametro (secondo i modelli)
Il condotto dello scarico fumi (canna fumaria) deve presentare un tratto verticale terminale di almeno 1,5 m (vedere dettagli sulla scheda tecnica allegata al prodotto).
- Presa aria nel locale di almeno 80 cm2.
In alternativa alcune termostufe prevedono un bocchettone posteriore cui collegare un tubo presa aria direttamente dall’esterno.
- Attacco mandata e ritorno a collettore ¾ " G
- Scarico in fognatura per valvola di sovrapressione ¾ " G
- Attacco per carico acqua ¾ " G
- Allacciamento elettrico a impianto a norma con interruttore magnetotermico 230V +/- 10%, 50 Hz.

NB! Il condotto scarico fumi (canna fumaria) deve ricevere lo scarico della sola termostufa.
D: É possibile far funzionare la termostufa non collegata all’impianto di riscaldamento?
R: NO, un’accensione senza acqua nell’impianto e nella termostufa provoca gravi danni.
D: La termostufa emette aria calda?
R: Non tutti i modelli. Generalmente le termostufe prevedono lo scambio all’acqua di tutta l’energia prodotta; in alcuni casi una piccola quantità di energia viene immessa nel locale di installazione sottoforma di aria calda e irraggiamento.
D: É possibile collegare mandata e ritorno della termostufa direttamente a un terminale di impianto (termosifone)?
R: NO, la termostufa deve essere collegata ad un collettore dell’impianto, da dove poi l’acqua viene distribuita ai terminali (termosifoni…ecc..).

D: La termostufa fornisce anche acqua calda sanitaria?
R: SI, se equipaggiata con appositi kit.
D: É possibile scaricare i fumi della termostufa direttamente a parete?
R: SI, purché lo scarico attraversata la parete, presenti all’esterno un tratto verticale di almeno 1,5 m e fatto salvo i necessari permessi. (riferirsi alla scheda tecnica allegata al prodotto)
NB! La canna fumaria deve ricevere lo scarico della sola termostufa.
D: É necessaria una presa di aria nel locale?
R: SI, per un ripristino nel locale dell’aria consumata dalla combustione.
In alternativa alcuni modelli prevedono un bocchettone posteriore cui collegare un tubo di presa aria direttamente dall’esterno.
D: Cosa è possibile impostare sul display della stufa?
R: La temperatura dell’acqua o del locale di installazione desiderate, dopodiché la termostufa modula automaticamente la sua potenza per mantenerle.
Per impianti piccoli è possibile impostare una modalità di lavoro che prevede spegnimenti e riaccensioni al raggiungimento delle temperature impostate.
D: Ogni quanto è necessario pulire il crogiolo?
R: L’ideale è prima di ogni accensione a stufa spenta e fredda, dopo avere scovolato i tubi di scambio e azionato, a porta chiusa, i raschietti di pulizia.
D: É possibile bruciare altro materiale oltre al pellet?
R: NO, tutto ciò che viene bruciato di diverso dal pellet compromette il funzionamento della termostufa/caldaia/termocamino e li danneggia.
D: É possibile accendere la stufa con un SMS?
R: SI, installando a cura di un il Centro Assistenza Tecnica autorizzato Edilkamin un opportuno combinatore telefonico (esempio combinatore GSM di Edilkamin).
TERMOPRODOTTI A LEGNA (TERMOSTUFE, TERMOCAMINI E CALDAIE)
D: Possono funzionare anche senza collegamento all’acqua dell’impianto?
R: NO, un loro uso anche occasionale senza acqua provoca gravi danni.
D: Possono essere usati per produrre solo ACS (acqua calda sanitaria)?
R: SI, utilizzando un bollitore. Tale utilizzo è tuttavia sconsigliato perché, trattandosi di prodotto a legna, potrebbe esserci rischio ebollizione dell’acqua nel circuito.
D: I termoprodotti a legna devono lavorare solo su impianti a vaso aperto?
R: NO, ma l’impiego su impianto a vaso chiuso è ammesso solo per le versioni CS, con serpentina azionata da valvola di scarico termico e corretta installazione di carico e scarico acqua (ai sensi della norma uni 10412/2).
D: Nei prodotti che presentano 4 attacchi è possibile allacciare mandata e ritorno dallo stesso lato?
R: NO, la sola installazione a flusso incrociato garantisce una resa corretta.